BEAUTY HOW TO

Hair Braid. Le trecce nei capelli

Voglio parlarvi della mia spropositata passione per le trecce.Tutto è cominciato quando ero piccola, avrò avuto circa nove anni, e ho cominciato ad acconciare i capelli delle mie barbie, trecce di tutti i tipi.

adults-1853851_1920.jpgLe mie barbie, tutte in fila ordinata per una sfilata di trecce.
Ma crescendo non mi bastavano più le barbie, così cominciai a intrecciare i capelli di mia madre, e poi ho scoperto che se mi fossi messa davanti ad uno specchio mi sarei potuta intrecciare i capelli da sola, così avrei potuto sfoggiare le mie superbe acconciature con le mie amiche.
Passavo i pomeriggi a intrecciarmi i capelli, poi verso i dodici anni a mia madre venne la brillante idea di cambiare il mio look, tagliando i miei capelli “davvero troppo lunghi”, e mi ritrovai con un orrendo caschetto.
Sono state settimane dure, fin quando non ho scoperto che potevo intrecciarli comunque.
Ci sono diversi tipi di intrecci, e credetemi con le trecce si possono creare tantissime acconciature. Da sera, da giorno, da sposa e così via… Secondo me è la base di partenza di quasi tutte le acconciature, io le uso quasi sempre.
In questo articolo vi parlerò di alcuni tipi di trecce, quelle più facili. In modo che possiate intrecciarvi da sole i capelli.
Ci sono alcune trecce davvero particolari che necessitano anche di due o tre persone per realizzarle.

TRECCIA A CODA DI CAVALLO

Una delle trecce più facili da realizzare, e sono sicura che tutte una volta nella vita abbiamo avuto questo tipo di treccia.
Non vi parlo della classica treccia, ma la trasformiamo in qualcosa di più “stiloso”.
Se avete i capelli molto fini applicate una noce di spuma e spettinate un po’ i capelli, date anche un po’ di volume, più il look è spettinato (non disordinato) meglio sarà.
Da metà testa, se avete i capelli molto lunghi andate anche più giù, incominciate a creare la classica treccia, rimanete morbide, e alla fine applicate un elastico o quello che preferite per fermare la treccia. Se rimane rigida, facendo attenzione, spettinatela con le dita.

Ed ecco la nostra treccia romantico “stilosa”.
Io preferisco portarla lateralmente.

2.png

TRECCIA A SPINA DI PESCE

 La conoscete tutti vero?!
Ma io non vi parlerò della classica, ovviamente, ma di qualcosa di rivisitato, magari da creare per una cena estiva, o semplicemente per un aperitivo tra amiche. E’ molto versatile. Sapete fare tutte questa treccia?! Per chi non la sapesse fare, spiego in breve come crearla. Dividi i capelli in due ciocche uguali.
Prendi una ciocca molto piccola dal lato destro e portala, facendola passare sopra, nel lato sinistro.
Ripeti il procedimento con la ciocca di sinistra e prosegui a lati alternati per tutta la lunghezza della coda.
Per realizzare la treccia a lisca di pesce è importante prendere sempre ciocche esterne dei 2 capi iniziali e stringere bene.
Questo è il procedimento per la classica treccia a spina di pesce, potete prendere le ciocche più leggere in modo da fare una treccia da giorno un po’ spettinata, o più tirate in modo da creare un look da sera. Ma noi adesso creeremo una treccia rivisitata.

Fate una coda di cavallo bassa, ma molto rigida.
Poi procedete con la treccia a spina di pesce, anche questa lavoratela rigida. Alla fine fissate con un altro elastico, o se preferite con un nastro. Per dare un tocco all’acconciatura.

3.png

CHIGNON CON TRECCIA

 E’ estate, fa caldissimo e i capelli non vi stanno in nessun modo, ma siete invitate ad una festa. Non potete di certo andare con i capelli crespi, andare dal parrucchiere è una perdita di tempo e di denaro, perché tanto dopo cinque minuti i vostri capelli saranno un disastro, e non siete molto brave nelle acconciature fai-da-te!
Ho io la soluzione per voi.
Un semplicissimo, ma d’effetto, chignon. Abbelliamo il tutto con una treccia. Perché le acconciature troppo semplici, non ci piacciono.

Tranquilla ragazze, è davvero molto semplice da creare.

Partiamo facendo una coda né troppo alta né troppo bassa e la fissiamo con un elastico. Se avete i capelli troppo lisci e con poco volume, spuma e diffusore per dare un po’ di volume ai capelli. Potete anche usare l’arricciacapelli per dare un po’ di movimento, prima di fare la coda.
A questo punto prendiamo la ciocca superiore della coda e facciamo una semplice treccia, abbastanza ordinata, e la mettiamo da parte.
Arrotoliamo la ciocca che vi è rimasta in modo da formare uno chignon e lo fissiamo con delle forcine. Se avete molti capelli usatene più di una, finché non sentite lo chignon fissato.
A questo punto prendete la treccia e fatela girare intorno allo chignon e fissatela con delle forcine.

Ed ecco qui la nostra acconciatura.

Semplice ma molto elegante.

Lavorando i capelli più morbidi potrete creare la stessa acconciatura, ma da portare tutti i giorni.

4 (1).png

schermata-2017-03-25-alle-00-54-201.png
Ti è piaciuto questo articolo? Faccelo sapere commentando nel “box risposta” qui sotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...