ARTE | CULTURA TRAVEL

Viaggio tra mare, arte e cultura: Siracusa e il Ciclo di Rappresentazioni Classiche 2017

“La più grande e bella di tutte le città greche” così Cicerone definì Siracusa.

Situata sulla costa orientale delle Sicilia, una delle mete più gettonate per le vacanze estive, Siracusa è ricca di storia, arte e cultura recando influssi e testimonianze dei vari popoli che negli anni l’hanno colonizzata (è stata infatti nei secoli crocevia di greci, romani, arabi e normanni).

Teatro greco di Siracusa

Oggi visitare l’isolotto di Ortigia, la parte più antica della città, è come passeggiare per la storia e riviverne i fasti, perdendosi tra la sua intricata rete di viuzze e vicoletti, immersi in un’atmosfera magica.

Ma Siracusa e dintorni vuol dire anche mare: dall’isola di Ortigia alla zona di Noto ci sono splendide spiagge e acque cristalline tutte da scoprire.

Siracusa dall'alto.jpg

Uno dei fiori all’occhiello di Siracusa è sicuramente la Fondazione INDA con il suo Ciclo di Rappresentazioni Classiche, il festival con il maggior numero di spettatori in Italia.

Tra i più antichi e suggestivi al mondo, il Teatro Greco di Siracusa è un meraviglioso palcoscenico in grado ogni anno di attirare migliaia di persone di lingue e culture diverse.

Il 53° ciclo di spettacoli classici, allestiti dalla Fondazione Inda, quest’anno mette in scena «Sette contro Tebe» di Eschilo, «Le Fenicie» di Euripide e «Le Rane» di Aristofane, affidate rispettivamente ai tre grandi registi Marco Baliani, Valerio Binasco e Giorgio Barberio Corsetti.

Sette contro Tebe, Anna della Rosa (Antigone) e coro.jpg

Gli spettacoli saranno interpretati, come di consueto, dagli allievi della scuola dell’INDA per il coro e da alcuni attori di grande rilievo nel ruolo dei protagonisti: Marco Foschi, Anna Della Rosa, Isa Danieli, Guido Caprino, con grande attesa per il duo comico palermitano Salvo Ficarra e Valentino Picone.
Storie antiche ma vicende eterne con le quali la Fondazione Inda vuole infatti raccontare, attraverso il mito di ieri, scenari di sorprendente attualità.
Un argomento preoccupante come la guerra, il dramma di una città assediata, la difesa della democrazia, tema che oggi sembra riguardarci più che mai, ma anche una riflessione profonda sull’evoluzione del teatro e sul suo rapporto con la città.

Le fenicie, coro.jpg

Vedere recitare le antiche tragedie greche nel loro scenario originale è uno spettacolo di grande suggestione.
Una vacanza alla scoperta di un magnifico passato proprio nell’anno in cui Siracusa celebra i 2.750 anni dalla sua fondazione.
Se siete interessati al calendario degli spettacoli troverete informazioni dettagliate visitando il sito www.indafondazione.org


www.composureonline.com composureitalia composure italy magazine on line rivista italia lifestyle moda beauty jpotter1826 jessica c potter composure news blogger mamme bambini genitori aPer qualunque curiosità o domanda su Siracusa  scrivete pure un commento nel box risposta che trovare qui sotto . Sarò lieta di aiutarvi

15 commenti

  1. Assolutamente si, il mio giudizio potrebbe sembrare di parte ma ti assicuro che di solito soddisfa le esigenze di tutti, da chi cerca una vacanza rilassante al mare fino all’appassionato di arte e cultura. Per non parlare del patrimonio gastronomico😍

    Mi piace

  2. Ah si? Mi fa molto piacere averti offerto un’idea per le tue vacanze☺ Le rappresentazioni classiche durano fino al 9 luglio; se non fai in tempo il parco archeologico resta comunque un’attrattiva di grande fascino. Grazie per l’interesse e a presto😘

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...