HOW TO WEDDING

La scelta del Bouquet

Quando si parla di spose, ogni dettaglio del look scelto per il fatidico giorno è fondamentale, e c’è chi giurerebbe che perfino il bouquet gioca un ruolo di primaria importanza ponendosi come protagonista tra gli accessori della sposa. Ma parlare di bouquet non è così scontato come sembra e non si risolve tutto decidendo semplicemente che tipo di fiori usare e il colore predominante. Scegliere il bouquet è un’operazione davvero molto impegnativa, proprio perché si tratta di un accessorio che va abbinato a ogni aspetto del look della sposa: dal tipo di acconciatura, all’abito, alle nuances presenti, e ad ogni altro accessorio che verrà indossato. Ma cominciamo dal principio:

jessica-greg-rw1012-089_sq.jpg

LA FORMA

Vi sembrerà strano ma un semplice mazzo di fiori, per il giorno delle vostre nozze, può trasformarsi in qualunque cosa voi vogliate. Potrete scegliere un bouquet rotondo, piatto o a cuore; potrà essere grande o piccolo; potrete sbizzarrirvi con bouquet dalle forme più estrose, pendenti, a cascata, a borsa o addirittura che si attacca alla spalla. Più ci si scosta dal tradizionale bouquet, che si adatta con successo ad ogni look, maggiore attenzione bisogna porre negli accostamenti abito-bouquet, che nel loro insieme dovranno essere equilibrati e completarsi a vicenda. Un rivenditore competente e aggiornato, certamente potrà guidarvi in questo percorso e consigliarvi per il meglio!

amanda-jared-wedding-1065-ds111350_vert.jpg

IL COLORE

La scelta del colore dipenderà in parte dai vostri gusti in fatto di fiori e colori, in parte dal tipo di di abito che indosserete. Le nuances di bianco del vestito, eventuali dettagli colorati, un abito dal colore non tradizionale, gli accessori o i gioielli della sposa: tutto questo parteciperà alla scelta delle tonalità del vostro bouquet che potrà essere in tinta, oppure in opposizione ai colori predominanti, diventando un qualcosa di estraneo al resto degli accessori, con i quali tuttavia dovrà ben dialogare. Soprattutto se si scelgono colori diversi dal bianco, molto spose amano arricchire il proprio bouquet con dei veri e propri gioielli: punti luce o perle che donano luminosità e rendono più raffinata la composizione floreale; attenzione però ad abbinare i gioielli del bouquet con quelli che indosserete!

pexels-photo-313707.jpg

IL GAMBO

Incredibile a credersi ma quando si sceglie un bouquet verrà chiesto alle future
spose come desiderano il gambo: l’impugnatura classica è un evergreen che però
si può arricchire con nastri pendenti, decorazioni o addirittura intrecci che ne fanno un vero e proprio manico da borsetta che può essere indossato a spalla o intorno all’avambraccio. Si può optare per un gambo scomposto e molto naturale o per uno compatto e molto “lavorato”. Ogni scelta va selezionata con consapevolezza, ricordando che la sposa avrà in mano il suo bouquet per la maggior parte della giornata. Dunque è bene pensare anche al tipo di festa che seguirà la cerimonia e orientarsi verso una soluzione che ben si sposi con la giornata che ci si appresta a trascorrere.

colorato.jpeg

I FIORI

L’ultima riflessione, non per importanza, riguarda i fiori da utilizzare. Al di là
di mode e tendenze, nel pieno e totale rispetto della Natura e anche per una questione puramente economica, andrebbero sempre privilegiati fiori di stagione. I fiori recisi sono già di per sé un qualcosa che destiniamo al deperimento e vale la pena dedicare un pensiero al ciclo della vita delle piante che ci offre spontaneamente in certi periodi alcune essenze invece di altre. Assecondando questa selezione naturale potremo facilmente indirizzarci verso quello che abbiamo a disposizione. In quest’ottica la primavera è senza dubbio il periodo che da la più vasta gamma di scelta. Ma niente paura, anche per le spose invernali, estive e autunnali, ci sarà la possibilità di personalizzare e rendere speciale il proprio mazzo di fiori, con l’uso di tonalità e dettagli che richiamano le tinte tipiche di stagione.

unnamed.jpg

SOLUZIONI ALTERNATIVE

Per quasi tutte le spose bouquet significa fiori freschi. Ma siete proprio sicure che
non ci siano soluzioni alternative non deperibili ed ecologiche? Una vera sposa alternativa che vuole osare, può scegliere un bouquet realizzato a mano nei modi e con i materiali più svariati: bouquet con fiori essiccati o disidratati, bouquet in croquet fatti all’uncinetto, bouquet origami in carta, oppure vere e proprie sculture create da artisti e artigiani, realizzate in materiali plastici, leggeri e resistenti, che rappresentano l’ultima frontiera in fatto di bouquet alternativi ed ecologici. E qui decadono tutte le regole del bon ton e degli abbinamenti: scegliendo una soluzione ecologica ci si può sbizzarrire nelle forme e nei colori perché il vostro bouquet diventerà un oggetto a se stante portato, e quasi mostrato, per quello che è: una vera opera d’arte!

feature-open-uri20140402-2-116ixyt.jpg

Insomma in merito di bouquet ne abbiamo per tutti gli stili e per tutti i gusti.
Ricordate però alcune regole fondamentali: abbinate sempre il vostro mazzo di fiori all’abito tenendo presente che il “troppo” non è mai una scelta di buon gusto. Quindi ad un abito ricco e sfarzoso, abbinate un tradizionale bouquet piccolo e rotondo, magari sbizzarrendovi con i colori. Con un abito cadente, morbido e molto scollato potete orientarvi verso un bouquet più corposo e di una forma estrosa e meno compatta. Se indossate un coprispalle o una pelliccia dimenticate i bouquet a borsa o pendenti, che invece saranno consentiti con abiti semplici e lineari. E ricordate che il bouquet va sempre abbinato all’acconciatura che sceglierete: le spose, che vorranno decorare i propri capelli, che siano raccolti o sciolti, con inserti floreali, dovranno inesorabilmente abbinarli al proprio bouquet, ricordando che la semplicità e la compostezza rendono qualunque sposa più bella ed elegante.

pexels-photo-247295.jpg

E se fate parte di quella schiera di spose ossessionate dalle nuove tendenze e dalle mode del momento, questo è senza dubbio l’anno dei bouquet campestri: composizioni, apparentemente scomposte e poco compatte, dal gambo lungo e disordinato, che privilegiano piante e fiori delicati, come appena raccolti in un prato, con l’uso di essenze come la lavanda o la camomilla, o di fiori colorati come le margheritine o i fiori di campo. Va detto però che il 2017 non mette da parte il classico bouquet tradizionale, compatto e rotondeggiante, in nuances di bianco, crema o rosa pastello in abbinamento col verde di piante e decori. Perché, al di là delle mode, la semplicità e la tradizione rimangono un punto fermo in tema di eleganza e raffinatezza.

www.composureonline.com composureitalia composure italy magazine on line rivista italia lifestyle moda beauty jpotter1826 jessica c potter composure news blogger mamme bambini genitori aTi è piaciuto questo articolo? Faccelo sapere commentando nel “box risposta” che trovi proprio qui sotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...