DIARIO DI UNA MAMMA IMPERFETTA

Una mamma e la sua scatola dei ricordi

Così, dopo nove mesi di preparativi, il tuo bambino è nato. Il tuo miracolo personale è fra le tue braccia e profuma di zucchero filato.

PBUBA_SP14_53_F

Da ora, il tempo assumerà una nuova dimensione, quasi si dilaterà fino a non esistere più perché il punto focale sarà il tuo bambino. I bagnetti, le passeggiate, i cambi, le notti in bianco, tutto si muoverà con lui o lei e il trascorrere del tempo non sarà più lo stesso.

Quindi non rimanere male se tutti i tuoi super programmi dovessero andare nel dimenticatoio; molteplici sono i fattori che possono cambiare la tua vita adesso, pensa invece a goderti tutto perché anche se ti lamenterai (e a un certo punto credo tutti lo facciano), questo tempo che sembra fermo volerà e ti chiederai come sia stato possibile.

maxresdefault.jpg

Quindi, se vuoi un consiglio, compra una piccola valigia in qualche mercatino o un baule stile “isola dei pirati” e rimettili a nuovo. La valigia con dei bei colori pastello, il baule con carta dècoupage di terre lontane o se non sei quel tipo di futura mamma compera una bella scatola all’Ikea.

Una volta presa e sistemata, la scatola dei ricordi parte dal test di gravidanza (perché dai, non l’avrete mica buttato?!).

341b5ab3869ae247ea9d895ce76ce8b1.jpgE poi un biberon piccino dell’ospedale, il primo ciuccio; comperate una polaroid e cominciate a scattare qualche foto: il bambino nei primi giorni di vita, voi che lo allattate, la carrozzina, il primo abitino… perché poi sapete cosa succederà? Inizierete a dimenticare. Vi rimarrà un’aura di gioia ma ogni dettaglio sbiadirà e quando aprirete quella scatola sarà come il sole che albeggia. Il suo giochino preferito, il primo disegno, il bavaglino ricamato dalla nonna, il lenzuolino della culla più bello.

Non proccupatevi se la scatola sembra grande, si riempirà in fretta. Di solito si va fino ai tre anni, poi il bimbo andrà all’asilo, crescerà e le cose cambieranno di nuovo.

Buttateci dentro i vostri ricordi in fretta mentre gli eventi incalzano e dimenticatevi anche di lei. Poi, un giorno di pioggia, l’aprirete (magari proprio con il vostro bambino) e vedrete quanto valore avrà acquistato negli anni.

header_FINAL-Baby-shoes-ESSAY

www.composureonline.com composureitalia composure italy magazine on line rivista italia lifestyle moda beauty jpotter1826 jessica c potter composure news blogger mamme bambini genitori aTi è piaciuto questo articolo? Faccelo sapere commentando nel “box risposta” che trovi proprio qui sotto

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...