HOW TO WEDDING

Lista di nozze: come chiedere regali “in soldi” in modo originale e discreto

È vero, l’organizzazione del matrimonio dovrebbe essere qualcosa di romantico che ha per protagonista l’amore: sogni di feste e momenti magici, location e allestimenti, musica, menù da favola e viaggi di nozze. In realtà dopo un breve e idilliaco periodo ci si scontra con questioni molto più pratiche, una su tutte il cosa farsi regalare e come avanzare le proprie richieste, che ormai si traducono il più delle volte nella richiesta di soldi.

pexels-photo-110473.jpg

La scelta dei regali, infatti,  può apparire cosa facile, ma non è affatto così. L’ormai obsoleta lista nozze non soddisfa più le giovani coppie che sarebbero costrette a limitarsi ad un preciso genere di regali da acquistare tutti nello stesso negozio. Anche le liste nozze tematiche, come quelle tecnologiche o nelle agenzie di viaggi sono sconvenienti per gli sposi, perché le attività commerciali addette alla raccolta fondi propongono dei pacchetti chiusi che diventano sempre più ricchi in base all’entità della somma raccolta. Ma che senso ha essere costretti a investire tutto il ricavato solo ed esclusivamente in un desiderio, quando ancora non si sa di che cifra si sta parlando? E perché non dare agli sposi la possibilità di differenziare gli acquisti, di pensarci con calma o, perché no,  di tenersi qualcosa da parte, in un momento storico in cui ogni giovane famiglia fatica ad arrivare a fine mese?

Per queste e per mille altre ragioni trovo che la cosa migliore per le giovani coppie sia chiedere agli invitati un piccolo contributo economico, né più né meno di quanto avrebbero investito per un eventuale regalo. Ma come fare per chiedere i soldi in maniera delicata, cercando di non urtare la sensibilità anche dell’invitato più all’antica?

Il modo migliore per avanzare la vostra richiesta è senza dubbio inserire all’interno dell’invito un piccolo bigliettino, come si faceva un tempo per la tradizionale lista nozze, in cui manifesterete il vostro desiderio di ricevere regali economici da versare su un conto corrente cointestato agli sposi, di cui segnalerete l’IBAN. In questo modo la richiesta sarà ufficializzata e i vostri invitati non potranno dire che non conoscevano i vostri desideri.

Ma cosa scrivere perché nessuno si offenda

e i più siano invogliati ad accontentarvi?

Per prima cosa scegliete una frase o una citazione d’effetto che vi piaccia e vi rappresenti e racchiuda il senso del vostro desiderio. Vanno benissimo citazioni di poeti o scrittori, frasi tratte da film o da canzoni, o anche un vostro pensiero; se non vi viene in mente nulla, potrete fare una breve ricerca in internet e vi si aprirà un mondo infinito di idee. Se per esempio pensate di regalarvi un viaggio, potete scegliere una bella frase sul viaggiare, sul conoscere terre lontane o su come amate scoprire mondi nuovi! Se invece desiderate investire i soldi in una magnifica televisione gigante, trasferite la vostra passione per il cinema, citando frasi tratte da film, magari del vostro attore preferito. E se state ristrutturando casa? Allora trasformatevi in veri e propri architetti o designer e parlate di forme, colori e progettazione… Raccontate del vostro nido, della cura dei dettagli e dell’emozione di creare la casa dei vostri sogni. E se invece volete tenervi i soldi tutti per voi perché è in arrivo un bebè? In questo caso le idee potrebbero essere tantissime e tutte originali. Frasi su pannolini e notti in bianco sono sicuramente d’effetto, come anche citazioni sulla nuova vita che arriva e sul diventare genitori.  Sbizzarritevi e non abbiate paura di osare: più la richiesta sarà personalizzata e sincera, più i vostri cari comprenderanno quanto il vostro sogno sia importante!

customary-wedding-gift-dollar-amount_9c92bb4bf5f7ac32.jpg

Subito dopo la frase di apertura potrete aggiungere qualche parola che approfondisca e spieghi meglio come intendete utilizzare i soldi, o la maggior parte di essi. Questa è sicuramente la parte più delicata: la cosa davvero importante è il prediligere l’uso di frasi di “possibilità” e non avanzare richieste dirette. Questo approccio aiuterà i vostri cari a non sentirsi obbligati a regalarvi soldi, ma a valutare la scelta solo come una dei possibili regali. “Ci farebbe piacere ricevere il vostro aiuto per l’organizzazione del nostro viaggio di nozze”, oppure “Se lo desiderate, perché non aiutarci ad acquistare la macchina fotografica dei nostri sogni?”, o anche “Vi saremmo davvero grati se ci aiutaste ad arredare la nostra nuova casa”, o ancora “Saremmo davvero felici se ci deste una mano ad organizzare la casa per l’arrivo della piccola Giulia!”

Concludete il biglietto con una frase diretta che fornisca l’IBAN del vostro conto corrente. Andrà benissimo: “Ecco i dati del nostro conto corrente bancario”.È fondamentale l’uso di un conto cointestato e, se non lo avete, apritelo per l’occasione. È molto indelicato e poco gradito che i parenti dello sposa, ad esempio, si trovino formalmente a versare i propri soldi solo allo sposo, o viceversa.

Ecco un esempio di cosa potrebbe essere scritto su un bigliettino di richiesta soldi:

Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno il perché.
I loro desideri hanno le forme delle nuvole – Charles Baudelaire

PER CHI DESIDERA CONTRIBUIRE ALLA REALIZZAZIONE DEL NOSTRO VIAGGIO DI NOZZE, ECCO I DATI PER UN EVENTUALE BONIFICO!

E ora passiamo alla grafica! È un’idea molto originale tematizzare graficamente il vostro bigliettino. Il mare o la montagna, se si tratta del supposto viaggio di nozze; cinema o fotografia, se il vostro sogno è comprare un televisore o una macchina fotografica; forme e figure astratte, se userete i soldi per la ristrutturazione; fiocchi e bebè sui classici colori rosa e azzurro pastello, se è in arrivo un figlio e così via. Sarà sufficiente giocare con l’uso di colori adeguati, motivi di sfondo, immagini. E anche se avete scelto partecipazioni ed inviti molto tradizionali, non è obbligatorio abbinare il biglietto al loro stile, piuttosto basterà usare un dettaglio che accomuni tutto: le vostre iniziali disegnate, il logo dell’evento, se ne avete uno, un’immagine che sia presente un po’ ovunque e che crei un collegamento impercettibile tra i vari biglietti che i vostri cari troveranno aprendo la busta di invito.

150620_ff_weddinggifts.jpg

Ma se alla lettura del vostro amorevole biglietto ci sarà ancora qualcuno ostile a regalarvi i soldi, niente paura, è giunto il momento di avvalervi dell’aiuto dei vostri genitori! Chi meglio di loro, ammesso che vi sostengano in questa scelta, può riuscire nell’impresa di convincere i più tradizionali fra i vostri parenti? Avviate una vera e propria strategia diplomatica pre-evento, addestrando mamma e papà a spiegare agli invitati più anziani e più ostili, con tranquillità e pazienza, che i tempi sono cambiati e che è giusto che si aiutino i giovani a percorrere la propria strada in libertà e autonomia. E che poi di pentole, piatti, bicchieri e lenzuola si ha sempre tempo per riempire i mobili. Che prima quei mobili bisogna averli. E prima dei mobili bisogna avere una casa. Quindi meglio lasciare liberi gli sposi di dare le giuste priorità, e magari regalare loro quello che da sempre avevano sognato.
maxresdefault.jpg
E per concludere, suggerisco a chi vuole veramente stupire i propri cari, di preparare un’email o una lettera di ringraziamento con una foto simpatica, scattata durante il viaggio che avete organizzato grazie alle loro donazioni, o fatta nella casa che state ristrutturando invasa dagli operai, o in un negozio di lampade costose, o addirittura, perché no, inserite un autoscatto o un selfie di voi due spaparanzati sul divano che mangiate popcorn mentre vi perdete nel vostro nuovo maxi schermo, o impegnati in un faticoso cambio di pannolino. Ringraziate di cuore e raccontate brevemente di come, anche grazie a loro, tutto questo è stato possibile!
E se il vecchio zio Antonio vuole darvi la famosissima “busta”, perché IBAN e bonifico non fanno parte del suo universo, e soprattutto perché non può rinunciare a quel preciso momento in cui si danno fisicamente i soldi agli sposi imbarazzati e ubriachi, che non sanno se guardare dentro o meno? Bè, su certe cose bisogna essere flessibili. Un po’ di tradizione nell’innovazione non ha mai fatto male, anzi conservate gelosamente quei momenti nel vostro cuore e anche quegli orrendi bigliettini d’auguri porta-soldi tra i ricordi del vostro giorno speciale!!
www.composureonline.com composureitalia composure italy magazine on line rivista italia lifestyle moda beauty jpotter1826 jessica c potter composure news blogger mamme bambini genitori a

Ti è piaciuto questo articolo? Faccelo sapere commentando nel “box risposta” che trovi proprio qui sotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...