TRAVEL

Valencia. Una città a misura di weekend ma anche di addio al nubilato!

Il viaggio, per me, è cosa sacra.
È tanto guardarsi intorno quanto guardarsi dentro.

È scoperta.
È crescita.
È magia.

E’ per questo che, con un gruppo di amiche, abbiamo deciso di regalare un weekend fuori porta alla nostra amica Barbara in occasione del suo addio al nubilato.
La scelta della sposa è caduta su Valencia, facile da raggiungere con voli low cost e a misura di fine settimana.
Milioni di locali ad ogni angolo della città.
Tapas a tutte le ore del giorno.
L’alternanza birrette – sangria che inizia subito dopo colazione.

I ritmi lenti, il sole che riscalda e la voglia d’estate che travolge non appena si atterra in terra valenciana.
Le vie piene di gente e la meraviglia ogni volta che si alza lo sguardo.
Se decidete di andarci tra fine febbraio ed il 19 marzo, sappiate che in città si festeggia Las Fallas – la più grande festa tradizionale cittadina – e che resterete incantati dai colori, dalla musica, dalle migliaia di persone in giro per le strade.

IMG_8505.JPG

Noi abbiamo scelto di affittare un appartamento in Plaza del Ayuntamiento, punto nevralgico della città e comodissimo per raggiungere i principali luoghi di interesse, soprattutto per chi, come noi, ha poco tempo a disposizione.
Il Mercado Central, il mercato coperto più grande d’Europa, è assolutamente da vivere.

IMG_8624.JPG

Aperto solamente la mattina, tuffatevi tra i banchi del pesce, della frutta e della verdura, tra spagnoli intenti a vendere e giapponesi a scattare foto.
E’ un’esperienza che vale la pena anche se, molto probabilmente, ne uscirete a mani vuote.
Le lunghe passeggiate nei giardini dell’ex fiume Turia fino a raggiungere la Città della Scienza sono un must.
Come lo struscio nel Barrio Antiguo, passando per la Llotja de la Seda, l’Llotja de la Seda e facendo tappa ( direi obbligatoria ) alla Horchaterìa Santa Catalina per un’Agua de Valencia o un dolcetto tipico, tra chiese, case colorate, vecchi locali storici e negozietti turistici che attraggono con i loro souvenir spagnoleggianti.

IMG_8393.JPG

Nel 2007 Valencia fu la base dell’ Americas Cup ed in quella occasione il porto venne completamente riorganizzato: La Marina Real Juan Carlos I è stato il fulcro delle attività culturali, sportive e ricreative ed è tuttora piena di vita, di ristoranti di discoteche.

IMG_8593.JPG

Ecco, state certi che Valencia non morirete di fame, anzi, mangerete da dio.
Il Pepica, sul paseo de la playa de la Malvarrosa con affaccio diretto sulla spiaggia, sicuramente merita una fermata: paella e sangria ve le serviranno sempre, ad ogni ora del giorno.
Lo amava Hemingway ma anche il Re di Spagna, che una puntatina no se la nega mai quando è di passaggio in città.
Casa Vela, invece, è in assoluto il mio preferito: di giorno salumeria, la sera ristorante: andate di Pata Negra e cerveza che non sbagliate ( essendo molto piccolo vi consiglio di prenotare ).

IMG_8539.JPG

A dire il vero, troverete locali e ristoranti ad ogni angolo: noi avremmo voluto provarli tutti ma si sa che, ahimè, il tempo è tiranno.
Preparatevi a camminare tantissimo ma in un weekend riuscirete a vedere un sacco di cose, il clima è quasi sempre mite ( da noi con il cappotto, lì con le infradito! ), è economica e davvero piena di cose da fare.

IMG_8625.JPG

È così che in un lunedì di sole mi ritrovo a sentire la mancanza delle colazioni valenciane sul terrazzo, tra chiacchiere e quell’energia positiva che cerco sempre di portare con me al rientro a casa.

Schermata 2017-04-19 alle 23.37.53E tu sei mai stato a Valencia? Raccontacelo commentando nel “box risposta” che trovi proprio qui sotto

11 commenti

  1. Che dire….un articolo conciso ed esauriente che ha saputo cogliere diversi scorci ed interessi capaci di stimolare curiosità e voglia di visitare una città che ancora non ho avuto modo di vedere.

    Liked by 1 persona

  2. Bellissimo repirtage. La voglua pazza di divertirsi, allegria a gogò in ogni tua singola parola. Io, tuttavia, eviterei quei periodi in cui per le strade devi farti largo a spintoni. Valencia mi manca nella mia lista. Perché non approfittare per animare un week end? Ciaoo

    Liked by 1 persona

  3. In effetti il periodo delle Fallas è too much ma vale davvero la pena viverlo almeno una volta nella vita perché è energia allo stato puro😊
    A me Valencia mi ha davvero fatto innamorare e consiglio a tutti di andarci!

    Mi piace

  4. Erika, grazie mille!
    Tutto ciò che mi ha scritto era tutto ciò che speravo di leggere 😀
    Quando vai a Valencia fammelo sapere che ci confrontiamo e magari mi scambiamo consigli di viaggio 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...